“Una signora che abita sotto la Rocca da almeno 30 anni, non l’ha mai visitata. Mi ha confessato però, che spesso si reca con la famiglia a fare i pic nic alla Rocca Sillana di Pomarance, perché ‘ci si arriva in macchina e ci sono i luoghi adatti per il ristoro’. Non ha torto”.

L’intervento di Fabio Gigli, il giovane regista del documentario che abbiamo proiettato in questi giorni, e le sue considerazioni dopo aver frequentato per un po’ la Rocca e Ripafratta.

>> CLICCA QUI PER LEGGERLO TUTTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.