La Soprintendenza comunica il che non procederà con la prelazione. Il sindaco scrive a Regione e Ministero “Sostenete il recupero della Rocca”

“Ho ritenuto di scrivere al Ministero della Cultura e alla Regione Toscana per iniziare quanto prima il percorso di messa in sicurezza e rilancio della rocca di San Paolino a Ripafratta”. Lo scrive su Facebook Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme, all’indomani della comunicazione da parte della Soprintendenza; l’ente di tutela ha infatti annunciato che “non ritiene opportuno l’esercizio della prelazione da parte dello Stato” riguardo la vendita della Rocca di Ripafratta al Comune.

La proprietà della Rocca è passata così definitivamente nelle mani dell’ente locale, e il sindaco ha ritenuto di iniziare subito il coinvolgimento dei livelli superiori per avviare quanto prima la ricerca di fondi.

Intanto, è giunto a conclusione il lavoro del “Comitato promotore per il recupero della Rocca di San Paolino”, composto da Università di Pisa, Comune e Salviamo La Rocca, e presieduto dal prof. ing. Marco Giorgio Bevilacqua. Il documento strategico per il recupero della Rocca, che scandisce le tappe necessarie per arrivare a un pieno recupero del bene storico, sarà approvato dai tre enti facenti parte del comitato e poi reso pubblico in primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.