Approvato il bilancio 2020 dell’associazione Salviamo La Rocca aps

Si è tenuta lo scorso 17 aprile l’Assemblea dei Soci dell’associazione Salviamo La Rocca aps, che ha approvato all’unanimità il rendiconto economico-finanziario del 2020, unitamente alla relazione sociale del presidente e al rendiconto della raccolta fondi con la propria relazione.

Nonostante l’anno difficile per tutti – che ha costretto ad annullare e a rivedere non poche delle attività programmate – il 2020 ha regalato all’associazione e ai suoi soci tante e importanti soddisfazioni:

– il traguardo finalmente raggiunto con la Rocca passata a proprietà pubblica (ufficialmente a febbraio 2021).

– la Festa della Rocca, sempre più conosciuta ormai, anche se per la prima volta organizzata a settembre e in una sola giornata.

– la pubblicazione del libro “Rovine Vive” di Enrico Bustaffa sulla storia della Rocca, quasi alla terza ristampa! (Se volete una copia scriveteci a info@salviamolarocca.it)

– la costituzione della Cooperativa di comunità Ripafratta, un vero e proprio investimento (anche economico) da parte dell’associazione, che ha dato i suoi frutti portando all’apertura della Bottega di Ripafratta

– il progetto di dotare Ripafratta di un importante sistema di cartellonistica turistica, che racconti ai visitatori e a chi passa dal nostro territorio storia, paesaggio, curiosità. Il progetto è stato presentato al Comune di San Giuliano Terme, che ha deciso di cofinanziarlo, ed è attualmente in fase di ultimazione.

Questi solo alcuni dei punti che sono stati discussi in Assemblea, unitamente al rendiconto vero e proprio che ha visto ancora una volta un avanzo di gestione e un bilancio positivo nonostante le difficoltà dell’anno in corso, confermando la capacità dell’associazione di portare avanti un’attività di fundraising seria, ragionata ed efficace.

Apprezzamento unanime da parte dei soci, che saranno chiamati a breve a riunirsi di nuovo in assemblea per eleggere il consiglio direttivo dei prossimi 3 anni. Le elezioni, che avrebbero dovuto tenersi a febbraio, sono state infatti rinviate a causa delle restrizioni agli spostamenti dovute alle zone rossa e arancione. La prospettiva è di organizzare l’assemblea elettiva nei mesi più caldi, che verosimilmente vedranno meno restrizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.