Pisa non vive una situazione diversa da quella di Pompei e anche qui domani, oppure oggi stesso, potrebbero verificarsi crolli per il degrado del patrimonio artistico.

Architetto Marta Ciafaloni, Soprintendenza di Pisa

– da Repubblica Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.